La vita e il covid-19

Aggiornamento: apr 14

Lo so ne avrete la nausea, leggerete titoli del genere ormai ovunque ma credo che uno in più possiate ancora leggerlo, dopotutto in questo periodo abbiamo un sacco di tempo libero!


Da sempre ho un'estrema sensibilità ad accorgermi dei piccoli e numerosi segnali che i nostri angeli e spiriti guida ci mandano ogni giorno e posso dirvi che sono ormai diversi anni che cercano in tutti i modi di farci capire che è necessario per la nostra evoluzione fermarci. Soltanto prendendoci i giusti tempi per apprezzare il valore di ogni cosa cominceremo davvero a VEDERE. Lo sappiamo, non conoscevamo più il valore di un abbraccio o di una bella chiacchierata faccia a faccia, non stavamo più con i nostri figli, fratelli, nonni, genitori, amici, questa emergenza che fisicamente ci ha divisi in realtà ci sta unendo sempre di più.

A volte ci unisce il dolore, a volte il desiderio di riappropriarci di quella libertà che fino a ieri davamo per scontata ma per quanto sembri assurdo questo virus sta facendo anche del bene.


Mi sono piacevolmente accorta che molte persone riescono a vedere qualcosa di più oltre al velo di paura, morte e disperazione che nelle ultime settimane sta dilagando nel nostro paese e nel resto del mondo, e non da meno questo articolo vuole essere un messaggio di forza e speranza per tutti voi, per tutti coloro che vedono l'altra faccia della medaglia e per chi ancora non ci riesce ma cerca una speranza.

In un momento in cui vediamo solo paralisi, in cui sembra che tutto si sia fermato, dobbiamo ricordarci che la vita continua e ora più che mai va avanti, anche se in modi diversi dal solito.

Il covid-19, che ci crediate o meno, per quanto doloroso è un passaggio necessario di purificazione e rinascita sia per noi che per il nostro pianeta e per questo è importante comprenderne il motivo e sfruttare al meglio questa occasione.


Provate a pensare: in questo momento di stop, di quarantena, di lavori e spostamenti limitati, l'inquinamento è drasticamente diminuito, le famiglie che a stento si incrociavano durante i pasti ora possono condividere con i loro cari le attività di tutti i giorni come probabilmente non hanno fatto mai prima. Si riscopre il piacere di cucinare e da questo deriva anche un mangiare più sano, ci si può riposare e dedicare a noi stessi o al prossimo. Possiamo studiare quell'argomento che avremmo tanto voluto apprendere per dare una marcia in più alla nostra carriera o una svolta alla nostra vita e per la quale non trovavamo mai il tempo. Finalmente noi e il pianeta possiamo prendere quel respiro di sollievo da tutte le intossicazioni fisiche, mentali e psicologiche che un mondo troppo frenetico ci stava infliggendo e che alla lunga ci avrebbe distrutti.


Ora è quel tempo, ora abbiamo quel tempo che tanto sognavamo e non possiamo sprecarlo.

Invece che pensare al passato, a quanto ci annoiamo e a quanto vorremmo uscire, invece di rimpiangere cose che una volta terminato questo time-out ritroveremo, e che quindi non abbiamo perso, cominciamo ad essere grati di quello che ci viene donato adesso.

Viviamo al massimo il qui e ora, l'unico vero momento che conta.

Ricordatevi sempre che il TEMPO è il valore più prezioso che si possa avere. Non a caso è nato il detto "il tempo è denaro", perché nella nostra vita ne abbiamo in quantità relativamente limitata e fino all'arrivo del covid-19 lo stavamo sprecando. Tempo preziosissimo letteralmente buttato via, le nostre giornate scorrevano veloci come treni in corsa e non riuscivamo nemmeno ad accorgerci dell'ambiente che ci circondava.


La sensazione di paralisi e impotenza che percepiamo in questi momenti è in semplicemente dettata dal fatto che ci hanno chiesto all'improvviso di modificare le nostre abitudini, rimanendo fermi, a casa. Vi sarete resi conto che non è così facile riuscire a riempire un tempo che non eravamo più abituati ad avere.

Come conseguenza siamo rimasti un po' tutti lì imbambolati con le menti vuote, cercando modi di riempire gli spazi delle nostre giornate diversamente.

Capita un po' la stessa cosa quando abbiamo un giorno libero... No so voi ma io ogni volta mi ritrovo in uno strano stato d'animo, sono contenta di avere del tempo per me e comincio a pensare a quante belle cose potrei fare in quel tempo ritrovato. E lì mi fermo, perché in realtà la nostra società ha perso quasi del tutto il significato di tempo libero, non sappiamo più cosa sia, è diventato qualcosa di aleatorio, sai che da qualche parte esiste ma non sai bene dove..

E' in uno di questi momenti che mi sono resa conto che ormai siamo talmente abituati a rincorrere il tempo per portare a termine tutti gli impegni che ci siamo completamente dimenticati cosa sia il piacere del tempo libero, quelle rare volte che lo abbiamo non riusciamo a sfruttarlo perché non ci ricordiamo più cosa ci piace fare, cosa ci diverte e come davvero vorremmo impiegare le nostre giornate. Abituati a destinare il nostro tempo solo al lavoro e agli altri abbiamo perso di vista la cosa più importante.. noi stessi.


Vi ho fatto tutto questo discorso perché ora più che mai abbiamo la possibilità di ridistribuire equamente il tempo fra doveri e piaceri, attenzione agli altri e rispetto verso la nostra persona. Non a tanti è stata data questa opportunità nel corso dei secoli quindi cogliamola osservandone tutte le potenzialità. Anche se facciamo fatica a comprendere che dietro tutto questo ci possa essere qualcosa di positivo, in realtà c'è.


Termino questo articolo dicendovi che nulla accade mai per caso, nemmeno gli eventi più negativi. L'universo ha visto la nostra fatica, la nostra difficoltà a star dietro a tutto, si è reso conto prima e meglio di noi che eravamo tutti intrappolati in un turbinio sempre più frenetico di compiti e doveri e per questo ha deciso di venire in nostro aiuto mettendo uno STOP che non siamo riusciti a mettere noi.

Siamo grati per questo.


Un abbraccio di amore e Luce




13 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti